Il perineo

Consulenze per ragazze

In gravidanza

Dopo il parto

In menopausa

Corsi di gruppo

Facciamo un passo indietro. Cos’è il perineo?

Per capirsi, è quella parte del corpo che appoggiamo sul sellino della bicicletta. Si tratta di un insieme di muscoli molto complesso, che chiude in basso il nostro bacino.

A cosa serve?

In primo luogo, ci permette di essere continenti, ovvero di poter andare in bagno a soddisfare i nostri bisogni primari nel momento e nel luogo sociale adatto. Quante volte abbiamo trattenuto la pipì perché non c’era un bagno nelle vicinanze, o perché non avevamo tempo? Inoltre ricordiamo che la continenza non fa riferimento solo all’urina, ma anche alle feci e ai gas. Dobbiamo ringraziare il perineo per questi sforzi.

Oltre alla continenza, è indispensabile per una sessualità soddisfacente. Un buon perineo allenato è in grado di far vivere i momenti intimi in serenità. Permette inoltre il parto, distendendo i muscoli per far passare la testina del bimbo.

Un’altra funzione rilevante è quella della statica pelvica, ovvero del supporto che il pavimento pelvico dà agli organi interni. Spieghiamoci meglio: il perineo è come un tappeto elastico che, assieme ai legamenti, sostiene i visceri interni. Se perde tonicità, non riesce a contenere gli organi, e si verifica il conosciutissimo prolasso.

Svolge quindi ben più di una funzione. A dirla tutta, ci aiuta persino a respirare, facendo da supporto al diaframma nei meccanismi di inspirazione ed espirazione.

Un vero portento, a volte sconosciuto e trascurato. Ogni giorno tendiamo ad attuare delle semplici abitudini, come spingere quando si fa la pipì o assumere una scorretta postura, che vanno ad alterarne la funzionalità. S’indebolisce inoltre in fasi speciali della vita della donna, come la gravidanza, il parto e la menopausa.

Impariamo a prendercene cura.